Acqua termale

Caratteristiche chimico-fisiche dell’acqua di Petriolo

L’acqua termale di Petriolo scaturisce alla temperatura di +43°C dalla sorgente situata sulla riva del torrente Farma con la portata media di circa 40 litri/sec.
Il forte odore di zolfo che emana è dovuto alla presenza di idrogeno solforato in quantità notevoli (grado sulfidrometrico 21 mg/l).
Inoltre sono presenti anidride carbonica libera, calcio, fluoro e gli ioni cloruro, solfato e idrogenocarbonato. In riferimento alla sua alta mineralizzazione e alla temperatura l’acqua di Petriolo è stata definita ricca di sali e ipertermale. Nella classificazione generale delle acque termali rientra nella categoria delle acque solfidriche, salso-solfato-bicarbonatoalcalino terrose-ipertermali.
Riportiamo alcune delle caratteristiche chimico-fisiche rilevate dalle analisi ufficiali:

– residuo fisso 4532 mg/l
– durezza totale 305.0 °F
– pH 6,5
– anidride carbonica libera 1250 mg/l
– calcio .947 mg/l
– fluoro 1.4 mg/l
– cloruro 166.6 mg/l
– solforico 1446.0 mg/l
– idrocarbonico 1366.4

Queste caratteristiche conferiscono all’acqua termale di Petriolo molteplici proprietà terapeutiche riconosciute già dall’epoca romana, ad oggi rimaste inalterate e indicate in diverse patologie croniche: malattie osteoarticolari, artropatie croniche, malattie cutanee quali acne, psoriasi, eczemi e affezioni dell’apparato respiratorio come faringiti, sinusiti e riniti.

FOTOGALLERY